DOMENICA 21 Dicembre alle ore 17:30






Nello spazio esterno alla libreria. IN NOME DELLA MADRE di Erri De Luca

Libera interpretazione teatrale con giovani attori oggionesi, accompagnati dal violinista Luca Redaelli.

“L’adolescenza di Miriam/Maria smette da un’ora all’altra. Un annuncio le mette il figlio in grembo. Qui c’è la storia di una ragazza, operaia della divinità, narrarata da lei stessa.

Qui c’è l’amore smisurato di Iosef per la sposa promessa e consegnata a tutt’altro.

Miriam/Maria, ebrea di Galilea, travolge ogni costume e legge. Esaurirà il suo compito partorendo da sola in una stalla.

Ha taciuto. Qui narra la gravidanza avventurosa, la fede dell’uomo, il viaggio e la perfetta schiusa del suo grembo.

La storia resta misteriosa e sacra, ma con le corde vocali di una madre incudine, fabbrica di scintille”-Erri De Luca.

…e non vi sembri irriverente se questa volta faremo nascere Ieshu, non in una stalla, ma nella vetrina di LiberaMente.

PS. TUTTI GLI EVENTI DI QUESTO MESE SONO IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI OGGIONO.

SABATO 20 Dicembre ore 20:30


Al PalaOratorio di OGGIONO. LA MUSICA INCONTRA I LIBRI.

I ragazzini della Banda Marco D’Oggiono di Oggiono, ovvero la BIM BUM BAND, si presentano per la prima volta in pubblico con un concerto natalizio dedicato a tutti, ma in particolare a tutti quei bambini “speciali” fra cui il protagonista del libro che verrà presentato proprio durante il concerto.

Si tratta del libro “MIO FIGLIO, UN ANGELO CHE HA SCELTO DI VIVERE” di Doretta Braga, ed. SAN PAOLO.

E’ la storia personale di Doretta Braga che vive vicino a Erba e fa parte dell’Associazione Genitori de La Nostra Famiglia, di cui è Presidente di sezione, un’Associazione che ha lo scopo di tutelare i diritti dei bambini con disabilità e le loro famiglie.

Riporto quanto scritto dall’autore in quarta di copertina:

“In questo libro parlo di me, della mia esperienza di madre, del mio bambino. Un bambino diversamente abile, un bambino speciale.

Ma so che molte mamme, molti genitori di bambini speciali, ognuno nella propria unica esperienza, possono identificarsi nello stesso vissuto, fatto di alternanza tra sofferenza e gioia.

….I nostri bambini, che forse saranno bambini per sempre, con la loro innocenza, sanno cos’è la gioia incontaminata.

Essi, che con la loro innocenza sono angeli, sanno tenere un contatto fra terra e cielo.

Siamo dunque davvero sfortunati -come molti ci compiangono -noi genitori, affidatari della vita di questi piccoli angeli?”

DOMENICA 14 Dicembre alle ore 16:30



Gli appuntamenti in Libreria di questo mese Natalizio sono tutti dedicati ai bambini, come è giusto che sia. Naturalmente anche noi genitori e adulti potremo intervenire, magari passando un po’ del nostro tempo prezioso con i nostri piccoli. Penso che questo sia già un bel regalo. Ma bando alle ciance. Vi presento il primo incontro. Vi aggiornerò poi man mano per i prossimi.

…ASPETTANDO IL NATALE

DOMENICA 14 Dicembre Ore 16:00
Johnny J.


Johnny è il cane più famoso d’Italia (…uno dei più famosi…) perché quest’estate, dopo aver festeggiato il suo compleanno in una discoteca con una festa indimenticabile, è finito su tutti i giornali e in televisione se lo sono conteso molte trasmissioni…interviste, autografi, ecc. Una volta tanto l’attenzione non si è puntata sul padrone ma sul cane. Con l’aiutino del suo padrone Osea Coratella e di una brava giornalista e scrittrice lecchese Paola Sandionigi, è diventato addirittura scrittore! Il libro che verrà a presentarci è il racconto della sua incredibile storia. La storia di Johnny, semplicemente lui, e non crediate che la sua sia una posizione di inferiorità: tutt’altro. Anzi. Pagina dopo pagina, con il suo sguardo languido ma con carattere deciso, riesce spesso a invertire i ruoli. E si prende pure la libertà di sollevare più di una critica agli umani, soprattutto quando si pretende che il nostro cane si comporti come un umano, quando invece non lo è. Ed è da questa diversità da cui dobbiamo apprendere e far tesoro. Le pagine sono dedicate ad un pubblico di bambini ma possono essere lette volentieri anche dai più grandi. Johnny sarà presente e firmerà personalmente le copie del suo libro.

PS. Questa iniziativa nasce in collaborazione con il Comune di Oggiono

SABATO 29 Novembre ore 16:30


SABATO 29 Novembre alle ore 16:30


“PSICOLOGIA e ROCK”

-un pomeriggio di libri e musica-

Presentazione del libro “PSICOLOGIA DA TASCA”-Breve viaggio nella storia della psiche- di Gianluca Castelnuovo -PONTE ALLE GRAZIE-

ed esibizione del gruppo rock ANAKONDA. La Band di Maggianico dedica il concerto al bassista-scrittore che prossimamente lascerà il gruppo.


La psicologia, ormai da parecchi anni, è diventata di moda. Ma forse anche la psicanalisi, e la psichiatria, il coaching, la psicoterapia. Tutti termini che noi utilizziamo in continuazione, di cui ci parlano i giornali e la televisione, e su cui si fa molta confusione.

Questo libro porta chiarezza in una disciplina in realtà antichissima ma che nel Ventesimo secolo ha avuto una incredibile accelerazione, partecipando e intrecciandosi allo sviluppo di molti altri campi del sapere come la sociologia, l’antropologia, il marketing, l’organizzazione aziendale, la medicina.

E’ entrata a far parte della nostra vita, sia dal punto di vista teorico che pratico, e influenza il nostro modo di pensare, di parlare, di agire.

L’autore ci guida tra i grandi temi della psicologia, le grandi scuole e i teorici: Freud, Jung, Milton Erickson, Paul Watzlawick, Piaget, Pavlov, solo per citarne alcuni.

Un’introduzione a questa materia complessa e stimolante che riguarda molto da vicino la nostra vita, le nostre scelte, i nostri pensieri più profondi.

Gianluca Castelnuovo è nato a Lecco nel 1975. Psicologo, psicoterapeuta, dottore di ricerca in psicologia clinica, è docente di Metodi e tecniche dei test psicologici presso l’Università Cattolica di Milano. E’ ricercatore e clinico presso il Servizio e Laboratorio di Psicologia dell’Istituto Auxologico Italiano. Ha scritto circa trenta contributi scientifici nazionali e internazionali nell’ambito della psicologia clinica…e naturalmente è il bassista degli ANAKONDA.

MOSTRA DI NOVEMBRE



"CAVALLI"
Personale della pittrice ELIANA STEFANONI.
Il cavallo in mostra.E'dedicata al nobile animale l'originale rassegna dell'artista Oggionese. Il cavallo è visto a volte con immagini intere dove predomina la muscolatura possente, a volte con particolari come l'occhio, le narici perchè per Eliana tutto del cavallo è bellezza. Attraverso la pittura traspare il grande amore, la passione e la conoscenza che l'artista ha per questi animali.
Tecnica: olio su tela, acquarelli, pastelli.

SABATO 22 Novembre dalle ore 9:30 alle 19:30




SABATO 22 Novembre 2008

dalle ore 9:30 alle ore 19:30


MOSTRA

“Autografi d’Autore”

Esposizione di autografi originali di

DONNE FAMOSE e PERSONAGGI DELLO SPORT

Collezione privata del sig. Pierangelo Besana




SABATO 22 Novembre ore 17:00

SABATO 22 Novembre alle ore 17:00
presentazione del libro:

SOLDI SUDATI
Il contrabbando lariano dal Ventennio fascista agli anni Settanta nel ricordo di chi lo ha vissuto
(New Press edizioni) della scrittrice bellagina LUCIA SALA




«C’erano tre categorie di contrabbandieri: alla prima appartenevano quelli che ci mettevano i soldi e pagavano il sacco; erano pochi e ricchi... Della seconda facevano parte i capi: decidevano il percorso, si incaricavano del trasporto della merce e del reclutamento… La terza categoria, la più disagiata, era quella degli spalloni: portavano sulle spalle per chilometri sacchi del peso di trenta, trentacinque chili. Paragonabili ad animali da soma, facevano grandi fatiche e rischiavano dalla galera alla pelle».
Comincia così il racconto di un anonimo contrabbandiere laghée nel libro Soldi sudati.

L’autrice è Lucia Sala, appassionata di storia lariana, che a Bellagio è nata e vive tuttora.
Collezionista di vecchi oggetti della vita quotidiana, curiosità, piccoli utensili da lavoro di valore etnografico che hanno trasformato la sua casa in un vero e proprio museo. La preziosa collezione etnografica è divenuta meta di visite guidate, per turisti alla scoperta degli aspetti più autentici e nascosti del territorio.
Vincitrice di concorsi di poesia dialettale, nel 2006 Lucia ha compendiato i risultati di anni di personale e spontanea ricerca nel volume Tacàa al fööch, ricco di racconti sulla vita quotidiana del passato tra lago e montagne raccolti dalla viva voce dei testimoni.
Tanta passione non poteva mancare di incrociare l’esperienza storica del contrabbando, “mestiere” tipico, sulle sponde del Lario e non solo, grazie al quale si sbarcava il lunario o si sognava un maggior benessere negli anni tra il Ventennio fascista e il boom economico.
Al centro della ricerca sono i territori di Lezzeno, Plesio e Bellagio, nei quali l’autrice ha realizzato sedici interviste a protagonisti e testimoni dei fatti: capi, spalloni, rematori, autisti, semplici spettatori. Tra gli anni ’30 e gli anni ’70 del Novecento, Lucia Sala ha inseguito i fatti e le loro ragioni: le motivazioni di un’esistenza rischiosa sul filo di rasoio del “confine”, legate alle condizioni di vita, ai bisogni ed alle aspirazioni di un’epoca di povertà.
L’indagine, corredata da 70 foto, approfondisce il ruolo dei “rematori” che assicuravano il trasporto sul lago delle “bricolle” con i “barchitt”, mentre i percorsi sono ricostruiti nelle 16 mappe che accompagnano le singole interviste. Si parla di Valle di Muggio, Valle Intelvi, Triangolo Lariano, Val Morobbia, Val Cavargna, Valle Albano, Val Menaggio: dove si macinavano decine di chilometri per notte pur di salvare il carico.

SABATO 25 Ottobre ore 16:30


Sabato 25 Ottobre alle ore 17:00
Presentazione del libro:
TERRA, PASSIONE, AVVENTURA, ENIGMA. VITA DI GIOVANNI DA ANNONE
scritto da ENRICO RIGAMONTI.
Si tratta del nuovo libro e la terza opera dello scrittore annonese, dopo il grande successo conseguito dai due romanzi gialli pubblicati, vale a dire "DELITTO NELLA RADURA" e "LE CERTEZZE DELL'EVIDENZA".
Il nuovo libro di discosta dai precedenti sia perchè la storia è ambientata in luoghi reali sia per il periodo storico in cui si svolge. Precisamente ad Annone Brianza, paese molto amato dallo scrittore e dove ha sempre vissuto. La storia è ambientata nel basso Medioevo e si colloca a metà strada tra realtà e leggenda.
Il protagonista Giovanni è figlio di Odolrico Corrado, signore del luogo e Conte di Rovagnate e di Annone. La sua volontà e le vicissitudini lo portano a fuggire da Annone ma anche a conoscere un grande della Storia: Il Colleoni.
Con lui parteciperà alle sanguinose battaglie dell'epoca tra il Ducato di Milano e la Repubblica della Serenissima di Venezia.
Il ritorno a casa non è dei più felici perchè la famiglia di Giovanni viene sterminata.
Il finale è tipico del giallista Rigamonti, con Giovanni che si trasforma in un detective alla ricerca dell'assassino o degli assassini, ma soprattutto alla ricerca del perchè.

GIOVEDI 23 OTTOBRE ore 20:30


Cari amici di LiberaMente
La Classe Quinta A della scuola primaria di MOLTENO sbarca in libreria e vi invita
GIOVEDI 23 OTTOBRE alle ore 20:30
per assistere a
"TRE ETA' PER QUATTRO STAGIONI"
Tre voci, tre interpreti, un tema unico: LE STAGIONI.
L'occasione è data dalla presentazione del libro "LE QUATTRO STAGIONI IN VERSI" ed. MARNA.

Il libro è il frutto e la sintesi del lavoro svolto dai bambini in terza e quarta elementare con i loro maestri DANIELA CAPELLI e RAFFAELE MESITI.
L'obiettivo prefisso era capire, apprezzare e amare chi sa parlare col cuore per imparare a scrivere col cuore.
Ai bambini è stato presentato il magico mondo della poesia. La lettura delle poesie d'autore (Wang Ya-Pung, R. Piumini, Nazim Hikmet, Evtusenko, U. Saba ...) hanno suscitato negli alunni ricordi di luoghi, di persone e di momenti speciali.
E' stato insegnato loro come leggere le poesie: con lentezza e dolcezza perchè la voce deve capire i sentimenti dello scrittore e trasmettere le emozioni a chi lo ascolta.
Un nonno ha costruito appositamente per loro un leggio per le loro interpretazioni.
In seguito i bambini sono diventati "ladri" di parole rubando, o meglio prendendo in prestito, dalle poesie d'autore alcune parole belle, significative, importanti per diventare essi stessi POETI.
Le loro poesie insieme a quelle dei grandi scrittori "derubati" sono nel libro che presenteranno in LiberaMente.
Le stagioni sono una metafora della vita e non è un caso il titolo che abbiamo dato a questa serata.
Una serata che sarà sicuramente magica perchè con i ragazzi, che saranno la prima voce e la prima età, parteciperanno: la poetessa-nonna MARISA GABBIONI con alcune sue splendide poesie (alcune in dialetto brianzolo) e PAOLA PANZERI che leggerà brani tratti dal libro "STAGIONI" del grande scrittore MARIO RIGONI STERN.
I ritmi della natura e le storie degli uomini negli occhi di un grande narratore che ci fa camminare accanto a lui, con passo lento e sicuro, stagione dopo stagione.

Corso di DEGUSTAZIONE VINO-Novembre 2008



Cari amici di LiberaMente, visto il successo del primo corso di DEGUSTAZIONE VINO di inizio anno, si intende riproporre lo stesso corso per tutti quelli che non sono riusciti ad iscriversi in tempo la volta precedente oppure desiderano avere delle conoscenze di base sulla degustazione.

Il corso sarà tenuto dal somellier dott. LUIGI SALA con ETTORE VIGANO' il mese di novembre 2008


L’obiettivo di questo corso di degustazione, non è quello di creare un degustatore professionista, o illudere che si possa riconoscere quel produttore con un…colpo di naso, vorremmo invece passare qualche ora in compagnia, apprendendo l’uso degli strumenti per godersi meglio un calice di vino, per migliorare la nostra capacità critica, per capire se un vino è buono o meno buono, per renderlo l’adeguato completamento alla tavola e alla compagnia.

Si potrà meglio valutare una bottiglia, rapportandola al suo stato di conservazione, ai suoi colori, ai suoi profumi, al suo prestigio ma sempre secondo un proprio personale punto di vista, nulla è più soggettivo.

Il corso si svolgerà in Libreria di giovedì, dalle ore 21.

Gli incontri saranno 5.

Ogni incontro avrà una durata di circa 2 ore con una parte teorica e la degustazione di almeno 3 vini.

Il costo è di 70 euro e comprende anche 6 bicchieri personali per la degustazione e il libro tecnico “CONOSCERE IL VINO” di SALA/VIGANO’ (versione CD).

Chi fosse interessato può rispondere a questa Mail oppure telefonare in LiberaMente.

Libreria LiberaMente Via G. Longoni 27/29 23848 OGGIONO

Tel 0341 576259 E-Mail lib.liberamente@virgilio.it

SABATO 27 Settembre ore 16:30


Sabato 27 Settembre alle ore 16:30 l'armonicista blues
FABRIZIO POGGI & CHICKEN MAMBO
presentano il nuovo disco:
"MERCY"

Fabrizio Poggi nasce a Voghera nel 1958, si avvicina giovanissimo al mondo della musica suonata, eleggendo la chitarra a suo strumento principe. Sul finire degli anni Ottanta l’incontro decisivo con l’armonica a bocca, di cui diventa con la sua band Chicken Mambo uno dei più noti solisti italiani.

Con questa formazione ha inciso diversi album di cui uno prodotto e registrato negli Stati Uniti, paese da lui ben conosciuto attraverso frequenti viaggi, soprattutto negli Stati del Sud. Frequenti e qualificate le sue collaborazioni sia con artisti stranieri che italiani.

Parallelamente all’attività spettacolare conduce quella didattica e quella giornalistico-letteraria. Si è anche occupato di armonica a bocca nella tradizione italiana con il CD “Canzoni popolari”.

Ha inoltre pubblicato il libro+CD “L’armonica a bocca: il violino dei poveri” e il libro “Il soffio dell’anima: armoniche e armonicisti blues”

Per chi volesse saperne di più: www.chickenmambo.com

SABATO 6 Settembre ore 17:00


Ben ritornati a tutti dalle vacanze cari amici di LiberaMente.

Siete tutti invitati SABATO 6 SETTEMBRE alle ore 17:00 in Libreria LiberaMente per l’inaugurazione della mostra del pittore ALEX FUMAGALLI, LA MAGIA DEL COLORE TRA REALTA’ E FANTASIA”.

Non pensate alla solita presentazione di una mostra perché c’è di più!

Durante l’inaugurazione, potrete vedere l’artista all’opera. Il pittore eseguirà infatti un’opera in estemporanea per tutti i presenti.

Ma non solo. L’atmosfera diventerà davvero magica grazie alla giovane attrice GIULIA LONGHI e al chitarrista CLAUDIO SOMARUGA che l’accompagnerà nella lettura di “MAGIA D’ARTISTA” (di Paola Panzeri).


Espone

Il pittore

ALEX

FUMAGALLI


LA MAGIA DEL COLORE

TRA REALTA’ E FANTASIA

dal 6 settembre al 27 settembre

Inaugurazione mostra Sabato 6 settembre ore 17:00


Il nuovo libro di ENRICO RIGAMONTI


TERRA, PASSIONE, AVVENTURA, ENIGMA
VITA DI GIOVANNI DA ANNONE
Il nuovo libro di Enrico Rigamonti, intitolato "Terra, passione, avventura, enigma-Vita di Giovanni da Annone" costituisce la terza opera dello scrittore annonese, dopo il grande successo conseguito dai due romanzi gialli pubblicati in precedenza dall'autore, vale a dire "Delitto nella radura" e "Le certezze dell'evidenza".
Il nuovo libro si discosta dai precedenti sia perchè la storia è ambientata in luoghi reali sia per il periodo storico in cui si svolge. Precisamente ad Annone Brianza, paese molto amato dallo scrittore e dove ha sempre vissuto. La storia è ambientata nell'alto Medioevo e si colloca a metà strada tra realtà e leggenda.
Il protagonista Giovanni è figlio di Odolrico Corrado, signore del luogo e Conte di Rovagnate e di Annone. La sua volontà e le vicissitudini lo portano a fuggire da Annone ma anche a conoscere un grande della Storia: Il Colleoni.
Con lui parteciperà alle sanguinose battaglie dell'epoca tra il Ducato di Milano e la Repubblica della Serenissima di Venezia.
Il ritorno a casa non è dei più felici perchè la famiglia di Giovanni viene sterminata.
Il finale è tipico del giallista Rigamonti, con Giovanni che si trasforma in un detective alla ricerca dell'assassino o degli assassini, ma soprattutto alla ricerca del perchè.

DEDICATO A MARIO RIGONI STERN


Mario Rigoni Stern non c'è più ma quello che ha scritto rimane per sempre.
Voglio ricordarlo con le parole finali del suo ultimo libro: STAGIONI.
...Così una dolce malinconia ti prende, la melanconia dell'autunno, e sotto un larice, all'asciutto, cerchi anche tu un luogo dove accucciarti per meditare sulle stagioni della tua vita e sull'esistenza che corre via con i ricordi che diventano preghiera di ringraziamento per la vita che hai avuto e per i doni che la natura ti elargisce. Una mattina di dicembre vedrai il cielo uniformemente grigio, le montagne dentro le nuvole, i boschi più scuri e, da una catasta di legna, schizzar lo scricciolo. Il suo campanellino d'argento ti dirà prossima la prima neve.
Ciao... SERGENTE!

VOLEVANO UCCIDERE LA MIA ANIMA


VOLEVANO UCCIDERE LA MIA ANIMA- La mia esperienza di vita contro il bullismo.
di Marco Cappelletti ed. EDIARGO
E' un libro-verità sul BULLISMO, la coraggiosa denuncia di un fenomeno aberrante che porta con sè vessazioni, violenza fisiche e psicologiche.
Marco Cappelletti (Monza 1985), vittima del bullismo dall'età di 14 anni, dopo umiliazioni e incomprensioni; dopo aver pensato alla morte, aiutato dalla famiglia e da una lunga terapia, esce allo scoperto: parla, dibatte, fonda una cooperativa di promozione sociale: SOSBULLISMO; è ospite di trasmissioni televisive su tutte le reti nazionali.
VOLEVANO UCCIDERE LA MIA ANIMA è un testo di grande approccio emotivo; si legge d'un fiato, interroga, mette in crisi, fa riflettere. Ogni parola, ogni frase attraversa la cortina densa dei pregiudizi e giunge al cuore, all'intelligenza e invita ad uscir fuori dal nostro povero, piccolo, efferato perbenismo; sprona, qualunque sia l'età, a non essere omertosi.

VENERDI 13 Giugno ore 21:00

VENERDI 13 GIUGNO ore 21:00

Presentazione del libro:

IL CODICE GIOCONDA

La vera identità di Monna Lisa

di Paolo Gulisano e Erminio Bonanomi.

Chi era la Gioconda? Una domanda che ancora oggi assilla sia esperti di opere d’arte che semplici appassionati. A distanza di cinque secoli dalla realizzazione del capolavoro di Leonardo da Vinci “La Gioconda”, sono state formulate centinaia di ipotesi e affermazioni sull’identità della persona ritratta.

La Gioconda ha fatto versare fiumi di inchiostro, ma nessuno è stato in grado di dare un nome certo al volto della giovane donna del quadro. Quelle che sappiamo, così narra la leggenda, è che Leonardo teneva molto a questo dipinto, come se rappresentasse qualcosa di speciale, tant’è che lo portava con sé ovunque andasse. E se Leonardo da Vinci avesse occultato intenzionalmente i lineamenti e i particolari dell’opera per nascondere l’identità del soggetto? Quale mistero si cela dietro questo quadro?

Questo libro giunge a formulare una nuova affascinante ipotesi e la soluzione dell’enigma. Il libro rappresenta anche una sintetica ma puntuale lettura di un periodo storico inquietante: il Rinascimento. Un crogiolo di idee, un misto di estetismo, razionalismo ed esoterismo magico in cui si cominciò a cercare di estromettere Dio e far diventare l’uomo “misura di tutte le cose”. Di questo periodo Leonardo fu uno dei protagonisti.

Saranno presenti gli autori:

Erminio Bonanomi (Merate, 1968) lavora nel campo della ristorazione ed è un autore polivalente, ha al suo attivo 17 pubblicazioni, tra cui libri di storia locale, religiosi, saggi e romanzi.

Paolo Gulisano (Milano, 1959) è un medico ma soprattutto è il massimo esperto in Italia di Letteratura Fantasy. Ha al suo attivo numerosi testi su Tolkien tra i quali il noto Tolkien il mito e la grazia, con cui ha introdotto i lettori italiani ai temi e ai contenuti religiosi del Signore degli Anelli. Ha scritto le biografie di celebri scrittori britannici come C.S. Lewis, Chesterton, Mac Donald. Ha dedicato la sua attenzione anche a temi storici, pubblicando saggi su Re Artù, sulla storia della Scozia e dell’Irlanda e sulla persecuzione dei cristiani in Messico. Molti suoi libri sono tradotti e pubblicati all’estero.


SABATO 7 Giugno ore 16:00

SABATO 7 Giugno alle ore 16:00 dovete venire in LiberaMente perché ci sarà un’insolita performance.

Gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria “ARMANDO DIAZ”, nella realizzazione del progetto “sonorOggiono” e in omaggio a JOHN CAGE nel trentesimo anniversario del suo Soundscape Train proporranno a tutti

“TRE POESIE SONORE”

da loro stessi realizzate:MERCATO IN PIAZZA, NOTTE IN PIAZZA, TRENO.


John Cage (Los Angeles, 1912/New York, 1992) fu uno dei più importanti musicisti del ventesimo secolo. Autore di famosissime composizioni, fu maestro e ispiratore di altri grandi artisti sperimentali; ritenuto una delle maggiori figure della musica del ‘900, fu anche molto contestato. Sicuramente un personaggio che non si può ignorare, un grande inventore.

Nel 1978 sulla tratta Bologna-Porretta Terme viaggiava un insolito treno: era il Soudscape Train (cioè treno dei paesaggi sonori). Quel treno preparato aveva già percorso quel tragitto e John Cage, nel corso dei viaggi precedenti, aveva disposto alcuni microfoni dentro le carrozze per raccogliere i rumori del treno mischiandoli poi con altri suoni che aveva registrato precedentemente nei vari paesi in cui il treno aveva sostato: il traffico, i mercati, il rumore dei bar e delle scuole, il suono delle campane, le botteghe degli artigiani, le fabbriche, gli animali delle fattorie…cioè i vari paesaggi sonori.

Come dicevo precedentemente, in occasione del trentesimo anniversario del Soundscape Train di John Cage, alcune associazioni culturali hanno proposto in tutta Italia, di organizzare varie manifestazioni in memoria del grande musicista scomparso. Anche nella nostra Provincia si è dato avvio ad un percorso che vedrà la sua conclusione Sabato 7 giugno 2008, quando anche sulla tratta Lecco-Oggiono correrà il treno dei paesaggi sonori; artisti ed alunni della Scuola Primaria festeggeranno l’evento tra musiche, performances ed installazioni varie.

Durante questo anno scolastico gli alunni sono stati guidati ad esplorare il mondo con tutti i nostri sensi ormai assopiti e non solo con gli occhi come ormai siamo tutti soliti fare. Hanno percepito la realtà circostante attraverso odori, sapori, sensazioni tattili e, naturalmente, suoni.

Entrando in pieno nella logica del “Paesaggio sonoro”, ogni classe ha scelto una parte di Oggiono e ne ha fatto oggetto di del suo studio. Hanno registrato i rumori, le voci, hanno riprodotto loro stessi i suoni utilizzando la voce o semplici strumenti musicali.

Tutte le discipline sono state toccate. Si è visto come lo scorrere della storia abbia modificato il paesaggio sonoro di Oggiono: il cigolio di carretti e biciclette ha ceduto il posto al prevalere dei motori; anche la Geografia, intesa come intervento dell’uomo sul territorio, ha contribuito a tali cambiamenti. In Lingua Italiana si è entrati in un mondo di suoni tutto da esplorare: dalle onomatopee dei contemporanei fumetti e della poesia futurista, ai romanzi in cui grandi autori hanno saputo “descrivere” quanto il nostro udito è in grado di percepire.

Dobbiamo guardare il mondo con “un orecchio nuovo”.

Da questo faticoso progetto sono scaturite anche le “TRE POESIE SONORE” che i ragazzi vogliono proporre e condividere non solo con i genitori bensì con il paese intero.

…MA ALLORA AVETE CAPITO CHI E’ JOHN CAGE? NOOO? Allora fate clic qui:

http://it.youtube.com/watch?v=hUJagb7hL0E

MESE DI GIUGNO

Espone

la pittrice

MARIA TERESA STUCCHI


Da Domenica 1 giugno fino al 28 giugno 2008

INGRESSO LIBERO

DOMENICA 1 Giugno dalle ore 10:00

col Patrocinio della Provincia di Lecco

Domenica 1° giugno la Brianza è di scena in libreria:

Leopardi in Brianza e Brianzolitudine

Per tutta la giornata di Domenica 1° giugno 2008 presso la libreria Liberamente di Oggiono (LC), via Longoni 27/29 e in concomitanza con l’iniziativa culturale “Su Antiche Tracce” dell’associazione Brianza Nostra, saranno presentate due serie di plaquette dedicate al territorio della Brianza.

Edite dall’Opificio Monzese delle Pietre Dure, le due plaquette si intitolano Leopardi in Brianza e Brianzolitudine:

Leopardi in Brianza è una pubblicazione in dieci libretti su carta Hahnemuhle, con traduzioni in lèngua ìnsubra dei più celebri Canti di Leopardi curate dall’autore Renato Ornaghi, affiancate da suggestive immagini brianzole del fotografo Marsala Florio. Accanto a ogni traduzione viene ambientato il Canto leopardiano in un tipico contesto brianzolo (il lago e la collina di Montorfano, il Campanone di Colle Brianza, il Buco del Piombo a Erba, eccetera). Ogni Canto di Leopardi tradotto in lèngua è quindi un piccolo viaggio, una piccola scusa per parlare in dettaglio del territorio brianzolo e dei suoi grandi (e spesso sconosciuti) tesori ambientali, storici o artistici che nasconde.

Brianzolitudine è una raccolta in divenire di fotografie e testi poetico-descrittivi dedicati alla storia, ai personaggi e ai luoghi più tipici del territorio brianzolo. Organizzata in plaquette stampate su carta Hahnemuhle e rilegate a mano, con testi scritti da Renato Ornaghi e fotografie di Marsala Florio, Brianzolitudine ha una piccola-grande ambizione: diventare la Guida Baedeker della Brianza raccontando non solo notizie eclatanti, ma anche aneddoti di piccola umanità, per cogliere lo spirito più vero del territorio brianzolo restando fedele a quel motto in esergo a ogni libretto: Brianza come stato d’animo.